Home » Assistenza Fiscale » ISEE in condizioni di disabilità va ricalcolato

L’articolo 2-sexies della Legge 26 maggio 2016, n. 89, ha introdotto le seguenti importanti novità relativamente al calcolo dell’ISEE dei nuclei familiari che hanno almeno un componente in condizione di disabilità:

  • sono esclusi dal reddito ISEE i trattamenti assistenziali, previdenziali ed indennitari percepiti da amministrazioni pubbliche in ragione della condizione di disabilità;
  • sono sostituite le spese e le franchigie per i componenti disabili con una maggiorazione della scala di equivalenza dello 0,5 per ogni componente con disabilità media, grave o non autosufficiente.

L’Inps con la circolare n. 137 del 25/07/2016, ha stabilito che, al fine di evitare ai cittadini l’onere della presentazione di una nuova DSU, provvederà d’ufficio a ricalcolare le attestazioni ISEE prodotte in conseguenza di DSU sottoscritte nel periodo 1 gennaio – 28 maggio 2016, in ordine cronologico, per i nuclei familiari che hanno componenti con disabilità.

L’attestazione dell’ISEE ricalcolato potrà essere verificata dagli utenti interessati attraverso i canali messi a diposizione dall’Inps (Caf, accesso diretto con PIN, presso sedi periferiche dell’Istituto).

servizionline